Personale guida ai ristoranti di Toulon: ristoranti etnici

Da quando i due nani più grandi mangiano all’asilo due volte a settimana, io e il marito abbiamo guadagnato un po’ di tempo per noi all’ora di pranzo e questo ci ha permesso di scoprire la Toulon gastronomica che in questi anni avevamo messo da parte per attività più child-friendly.

Da queste esplorazioni nasce una piccola guida personale senza grandi pretese, ma che condivido volentieri per chi passasse di qui e si trovasse a decidere dove andare a mangiare.

Inizio con i ristoranti etnici, qui molto presenti grazie anche a una grossa fetta di popolazione non locale, in particolare di origine araba.

 

Ricavato in un sottoscala di uno degli immobili del centro città, poco lontano da place de la Libertè, questo ristorante libanese ha tutto quello che ci si aspetta: cucina tipica fait maison molto curata, menù decouverte per scoprire quanti più piatti possibili, ambiente rilassato perfetto per una cena tra amici, ma decorato in modo tale che possa essere perfetto anche per una cena romantica, gestione familiare dove si viene coccolati dall’inizio alla fine.

Se vogliamo trovarci un piccolo neo, il prezzo non è propriamente economico, ma vale comunque la candela.

APPROVATO.

 

Sorto dalle ceneri di un precedente (e ottimo) ristorante siriano, questo è un altro di quei posti che raccomanderei se amate la cucina araba, in particolare libanese. I sapori ci sono tutti, il menù per scoprirli uno ad uno anche, si aggiungo la gentilezza con cui si viene accolti e trasportati durante l’intero pasto, nonché un prezzo più che adeguato.

Unico neo: la posizione è davvero infelice, visto che i tavolini nel periodo estivo danno su una delle arterie principali della città e sul porto commerciale, la decorazione interna però aiuta a non porre l’attenzione sul traffico cittadino.

APPROVATO

 

  • El Rancho – 74, rue de l’Abbé Emmanuel Sieyès

Situato nella zona commerciale della città e questo doveva darmi qualche sospetto, ma amando la cucina messicana ci ho provato comunque, anzi è stato uno dei primi ristoranti in cui abbiamo mangiato con i nostri bimbi appena arrivati qui.

Niente di più che se non un tex-mex in franchising, mediocre e lontano anni luce dalla comida mexicana che provavo in Spagna (e già quella doveva essere ben lontana da quella vera messicana!), con però un’attenzione particolare ai bimbi: menù enfants, angolo giochi interno, coperto per farli disegnare…

Per quanto mi riguarda, anche volendo fare qualcosa per i propri bimbi, questo ristorante non è comunque da tenere in conto, ci sono altre steack house migliori nei dintorni.

NON APPROVATO

 

Mi piace la cucina asiatica, ma devo ammettere di non aver provato mai il sushi e, anche essendo stata due volte in questo ristorante, mi sono sempre orientata verso altri piatti, che però non mi hanno decisamente deluso.

Non c’è molta scelta al di là del sushi, ma quelli che ho provato sono comunque stati di mio gradimento e non mi sono rimasti sullo stomaco (cosa che mi succede spesso con la cucina asiatica). Mi sono piaciuti in particolare i dolci, fatti a sushi.

Come nota negativa si può dire che il prezzo non è decisamente economico e che i posti a sedere sono limitati, ma quest’ultima è una caratteristica piuttosto tipica nei ristoranti francesi.

APPROVATO

 

Questo ristorante malgascio si trova sul porto della città e mi ha sempre fatto molta curiosità. Il menù prevede in realtà anche piatti delle isole della Reunion, che mio marito ha provato, mentre io non ho esperienza di nessuna delle due.

Io posso dire che tutto quello che ho provato è stato di mio gradimento mentre mio marito ha detto che le ricette sono praticamente identiche a quelle provate nella loro patria.

Alla fine dei conti per me è stato un pranzo più che piacevole, prezzo non esagerato, ambiente simpatico.

APPROVATO

Eleonora

Una mamma, una moglie, che per piacere e per dovere è anche expat, viaggiatrice, cuoca. Amo imparare, condividere, chiacchierare e da tutto questo è nato il mio sito web. Se avete voglia di contattarmi per un consiglio, una richiesta, una critica o anche solo per scambiarsi qualche parola la mia mail è eleonora.gambon@gmail.com Seguitemi anche nel mio blog di famiglia, dove scriviamo le impressioni di ognuno sui nostri viaggi: http://quellochesiquellocheno.blogspot.com/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *