1462 Views |  Like

Personale guida ai ristoranti di Toulon: bistrot e brasserie

Chi non associa la Francia a piccoli bistrot che sorgono nelle più disparate vie e a rumorose brasserie dove fermarsi anche solo per una birra? Anche a Toulon non mancano questo tipo di ristoranti e ce n’è davvero di ogni tipo e prezzi, queste le mie esperienze.

 

  • La Grignotière – 30, rue du capitaine Colonna

Questo piccolo bistrot, lontano dal centro, in una via anonima dietro all’ospedale militare, è quanto di più French style si può trovare qui a Toulon. Una decorazione della sala originale, dei piatti piuttosto elaborati e molto ben presentati, prezzi non proprio economici ma che non stonano con la cucina proposta.

Quando sono stata io c’era la possibilità di scegliere tra due menù, uno da 18€ e uno da 27€ a cui aggiungere il prezzo del vino e/o dell’aperitivo. Noi abbiamo scelto il menù decouverte da 27€ e ne siamo usciti ben soddisfatti, pure la caramellina alla liquirizia arrivata insieme al conto era ottima! 🙂

APPROVATO

 

  • RCT Cafè – 55, place Besagne c/o centre commercial Mayol

Una brasserie interamente dedicata al famosissimo Rugby Club Toulon, dove colori e decorazioni rimandano completamente alla forte squadra di rugby della città.

I piatti presentati sono in quantità davvero impressionanti per lo stile minimalista francese e non per questo la qualità ne perde. Non stiamo parlando di cucina ad alto livello, ben inteso, ma per un pranzetto durante la settimana o mentre si guarda il match di rugby è decisamente appropriato.

I prezzi sono in linea con i ristoranti della zona, ma si esce decisamente molto più con la pancia piena rispetto che da altri parti!

APPROVATO.

 

  • La Tribune – 479, avenue de la Republique / 9, boulevard Dutasta

Un pub brasserie che sorge proprio sotto al grande stadio di rugby della città e a cui, ovviamente, il nome e l’ambiente sono altamente legati. A mezzogiorno, come in quasi tutti i ristoranti francesi, c’è un menù fisso piuttosto economico, ma con poca scelta: niente dessert, ma bevanda e io, non potendo bere alcool, avevo una scelta davvero limitatissima.

Quando ci sono stata io il piatto del giorno era la coscia d’anatra, che però era sotterrata dalle cipolle e davvero non è sembrata chissà che né a me, né a mio marito. Abbiamo poi condiviso un cafè gourmand, (il caffè accompagnato da alcuni dessert in versione mignon) carissimo e decisamente non all’altezza del prezzo.

Impressione generale davvero non positiva, magari vale più come pub che come brasserie, sarebbe da provare.

NON APPROVATO

 

Provato sia a pranzo, che a cena, questo ristorante che si trova in una delle vie laterali del quartiere Mourillon, è assolutamente da mettere nella wish list.

La cucina è sofisticata, ma con uso di prodotti del mercato, i piatti ben presentati, l’attenzione al cliente altissima, sarebbe degno di una stella Michelin (per il momento sono solo segnalati sulla celeberrima guida).

I prezzi alla carta sono altini, ma se si sceglie il menù del giorno (solo a mezzogiorno) si ha un rapporto qualità/prezzo davvero interessante.

APPROVATO

 

Questo ristorante si è fatto un po’ attendere, tra i menù che non facevano al caso nostro (sulla pagina Facebook aggiornano ogni giorno il menù del giorno e quindi si può decidere in anticipo se andarci) e inconvenienti vari, alla fine siamo riusciti ad andarci per la sera di san Valentino.

I piatti proposti quella sera erano alla carta, la scelta non era varia (5 antipasti, 6 piatti principali, 5 dessert), le ricette non ci hanno ammaliato del tutto, ma il prezzo è stato decisamente onesto.

In compenso l’ambiente era all’altezza dei ristoranti italiani, dove ti viene voglia di tornare anche solo per la simpatia di chi ci lavora.

APPROVATO (ma con qualche riserva)

 

In  un’area piuttosto ristretta, vicino a place d’Armes ci sono svariati ristorantini che possono andare bene sia per un pranzo veloce, che per una cena a due; uno di questi è il Bistrot du Boucan.

La formula di mezzogiorno durante la settimana è a 17€ per tutto il menù (antipasto, scelta tra due piatti del giorno, dessert a scelta e caffè con tanto di piccola pasticceria). Le ricette sono ricercate, anche se non tutte riuscitissime, il mio crumble di frutti rossi per esempio non era decisamente all’altezza dei due piatti principali, uno di carne e uno di pesce, entrambi molto buoni.

Il servizio attento, con tanto di cameriere stagista dell’alberghiero poco distante, e una padrona di casa sempre sorridente, rendono l’ambiente molto rilassato, quasi di casa.

APPROVATO

 

In uno dei quartieri popolari di Toulon, vicino alla base navale, si trova questo piccolo bistrot non proprio facilissimo da trovare in quanto nascosto in un via laterale.

La giornata era calda e soleggiata quindi abbiamo avuto la fortuna di mangiare nella graziosa terrazza, anche se intorno ci sono solo parcheggi, ma all’interno mi sembrava davvero troppo buio.

Il menù, scritto su una lavagna (pratica molto comune), ha pochi piatti principali e lo stesso numero di dessert, nemmeno un antipasto. La cucina non è male, niente di eccezionale, di contro il servizio è lentissimo.

Prezzi adeguati, da provare solo se siete da quelle parti, niente di indimenticabile.

APPROVATO solo se siete in zona

 

Quello che dai noi sarebbe ristorante enoteca,  questo piccolo angolo che da su place d’Armes, è dei proprietari di un negozio di vini piuttosto ricercati e particolari che sta proprio accanto.

L’ambiente davvero molto piccolo, non è un problema, anzi a me questi ristoranti con pochi tavoli hanno sempre favorevolemente attirato.

La cucina è locale, con prodotti freschi, senza troppe elaborazioni. Vi sono vari tipi di menù possibile con l’immancabile piatto del giorno, che può essere ordinato solo per 12€, oltre al vino al bicchiere. Prezzi buoni per quanto riguarda i mneù di mezzogiorno.

APPROVATO

 

Abbiamo provato questo ristorante del quartiere Mourillon per il pranzo d’anniversario, sapendo che era un livello un po’ più alto rispetto ad altri.

Il menù è abbastanza ampio, con una parte piuttosto ricca di tartare e un interessante menù a 32€. Carta dei vini nella norma, a cui si affianca la carta dei liquori e un limoncello offerto a fine pranzo, una vera rarità da queste parti!

Piatti ben presentati, accostamenti classici ed eleganti, onnipresente il foie gras, come in tutti i ristoranti un po’ più cari. Servizio non invadente e con il sorriso.

APPROVATO e da rifare