759 Views |  Like

Viaggiare vuol dire assaporare

Fin da piccola ho sempre viaggiato anche con le papille, fin da piccola ho sempre associato il viaggio a libertà culinaria, che in sostanza significava rimpinzarsi di tutto quello che nella vita di tutti i giorni non era permesso.

Man mano questo concetto si è evoluto, portando a quello che è ora il mio, nostro includendo mio marito e la mia famiglia, modo di viaggiare.

Viaggiamo low cost, viaggiamo organizzando tutto quello che ci è possibile organizzare da soli, viaggiamo per scoprire il diverso, per ampliare orizzonti, per meravigliarci o disdegnarci o godere di cieli, terre e mari sconosciuti. Viaggiamo per imparare.

Le prime cose che si imparano di un luogo sono i sapori, gli odori, i rumori di un cibo mentre viene preparato, mentre ti si presenta tra le mani ancora caldo, mentre lo assaggi seduta al ristorante o camminando per strada. Si imparano le usanze a tavola, i gusti della popolazione, gli abbinamenti locali che si fanno con questo o quell’altro ingrediente.

Fare uno stesso piatto a casa propria, non è mai lo stesso, non sarà mai attorniato dalle stesse luci, dagli stessi paesaggi, non sarà mai accompagnato dagli stessi rumori, dagli stessi odori…anche se aiuta per un attimo a sentirsi di nuovo nello stesso ambiente.

Quindi questo sito è un incontro di viaggi, di cibo, di culture, di ricette, uno spazio dove tutto quello che amo si incontra e si amalgama perfettamente proprio come succede in un piatto ben riuscito.

La manioquerie de Germaine – noi, viaggiando, imparando, mangiando