257 Views |  Like

Cosa si mangia in Baviera

La Baviera è sinonimo di birra, inutile girarci intorno, e forse per i più audaci anche di wurstel e crauti, ma siamo sicuri che sia “solo” questo? Parliamoci chiaro, io con una birra tedesca e due wurstel sono appostissimo, ma conosco la gastronomia tedesca e so che si può avere qualcosa di più.

Innanzitutto, in inverno non si può dire di no alle zuppe, che vengono servite sia come antipasti che come piatti principali. Le più usuali sono quelle di patate o di semi di zucca con crostini, pancetta o i knodel di pane (questi più facilmente si mangiano con un brodo di carne e striscioline di frittata), ma si possono trovare davvero moltissime varianti, nonché la zuppa alla birra, che ho sempre cercato ma non sono mai riuscita a provare.

Come antipasti va moltissimo il piatto di affettati misti con cetriolini, cipolline e simili, così come l’insalata russa e il paté di fegato.

Nei secondi piatti, che sono il piatto principale non avendo i classici primi piatti di pasta, è la carne la protagonista, dalle salsicce, ai vari tipi di wurstel, dalla carne brasata allo stinco cotto nella birra il tutto accompagnato da patate, crauti o spaetzle (piccoli gnocchetti serviti senza niente o con una salsa scura, solitamente quella della carne brasata). Anche il pesce è diffuso, in particolare quello d’acqua dolce come la carpa, essendo una regione molto ricca di laghi e fiumi.

Si può dire di no a questa fantastica wienerschnitzel annaffiata da birra a fiumi??

Il dolce tipico è lo strudel di mele o di ricotta, ma se entrate in una konditorei vi girerà la testa da quanti tipi di torte vi troverete davanti! A fine pasto poi i tedeschi amano moltissimo il gelato, spesso però industriale.

Per i bambini non credo che avrete difficoltà a trovare come sfamarli perché se non ci sarà un menù a loro dedicato, potrete proporgli i wurstel semplici con le patatine fritte, un succo di mela (apfelsaft), una pallina di gelato oppure, se sentono la mancanza della pasta, gli spaetzle e acqua con lo sciroppo di sambuco per far finta di bere il vino come i grandi, visto il colore così simile a un vino bianco!

E…guten apetit!